3 min per leggere
Condividi

Quando fuori piove e nevica, pala e rastrello vengono riposti nell’armadietto degli attrezzi. Qual è il giardino dei tuoi sogni? Quali sono i bisogni e le aspettative? Qual è il giardino giusto?

Giardino inglese

Nostalgico e romantico, lussureggiante e un po’ giocoso, ma anche formale ed elegante: il “giardino inglese” emana un’atmosfera da casa di campagna britannica. Un must assoluto: le rose. Che siano rose ad arbusto nelle aiuole o rampicanti negli alberi da frutto, emanano il loro profumo per tutta l’estate e incantano con i loro fiori. Intorno a loro si snodano magnifiche piante e perenni selvatiche. Nel tipico giardino inglese dimorano fiori in tonalità pastello, peonie e campanule. Siepi di bosso o staccionate tengono sotto controllo il manto erboso. In tutta questa vegetazione, possono essere presenti uno o due posti a sedere: una sdraio dietro la siepe di lamponi o un divanetto sotto il piccolo pergolato di rose rampicanti.

Giardino naturale

Se opti per avere un giardino naturale, fai qualcosa di buono per le persone e gli animali. C’è spazio per l’altalena e l’area giochi, ma anche  un mucchio di legna secca dove possono trovare riparo ricci e rospi. Nel giardino ecologicamente prezioso, tutto ruota attorno alla diversità, sia delle piante che degli animali. Un colorato mix di piante per lo più autoctone attira insetti e fiorisce fino all’autunno. La presenza di un muretto fornisce l’habitat non solo per rampicanti ma anche per lucertole e rospi. Gli arbusti selvatici, come il corniolo o il sambuco, fungono da schermi per la privacy dei vicini, tane di predatori per i bambini e fonti di cibo e siti di nidificazione per alcune specie di uccelli. Se non è possibile creare uno stagno, prevedere un abbeveratorio per gli uccelli. Il giardino naturale prevede la presenza di cassette per frutta e verdura o aiuole rialzate.

Echinacea purpurea – coneflower nel giardino da vicino

Giardino mediterraneo

Con i profumi di lavanda, rosmarino e il sole sul viso, sembra quasi di sentire il cinguettio delle cicale e il suono del Mar Mediterraneo. Non c’è dubbio, con le piante giuste si può creare un giardino mediterraneo anche in zone dell’estremo nord. Erbe come il rosmarino, il timo e la salvia, proprio come la vera lavanda, sono rustiche anche nelle regioni settentrionali e possono essere piantate senza problemi. Tuttavia, oleandri, limoni e ulivi dovrebbero essere piantati in vasi su una terrazza soleggiata in modo che possano essere spostati in quartieri riparati durante l’inverno. Si consiglia la presenza di piante tipo il pero dalle foglie di salice che assomiglia all’olivo, il ginepro o il finto cipresso che può sostituire il più delicato cipresso mediterraneo. E mentre un gioco d’acqua schizza silenziosamente, puoi goderti l’atmosfera vacanziera sulla terrazza in ghiaia, pietra naturale o terracotta.

Giardino moderno

Nostalgico e romantico, lussureggiante e un po’ giocoso, ma anche formale ed elegante: il “giardino inglese” emana un’atmosfera da casa di campagna britannica. Un must assoluto: le rose. Che siano rose ad arbusto nelle aiuole o rampicanti negli alberi da frutto, emanano il loro profumo per tutta l’estate e incantano con i loro fiori. Intorno a loro si snodano magnifiche piante e perenni selvatiche. Nel tipico giardino inglese dimorano fiori in tonalità pastello, peonie e campanule. Siepi di bosso o staccionate tengono sotto controllo il manto erboso. In tutta questa vegetazione, possono essere presenti uno o due posti a sedere: una sdraio dietro la siepe di lamponi o un divanetto sotto il piccolo pergolato di rose rampicanti.

3 min per leggere
Condividi