2 min per leggere
Condividi

Appena arriva l’estate, tutti noi amiamo i frutti rossi: fragole, lamponi, mirtilli, more, ribes rosso o ribes nero… Facili da coltivare, occupano poco spazio in giardino, e sono quindi perfettamente adatti a piccoli giardini, piccoli orti o balconi.

Curiosità: Sono antiossidanti e ci forniscono potassio, essenziale per il nostro benessere agendo su affaticamento, muscoli, ipertensione.

Pianta

La maggior parte delle bacche viene piantata all’inizio dell’autunno. Le tue piante saranno in grado di radicare bene e fornirti buone bacche per l’anno successivo. Le piante di fragole acquistate in tazze possono essere piantate all’inizio della primavera per raccogliere nella stagione.

Per i cespugli di more, preferisci un terreno non troppo umido. I cespugli di lamponi si adattano a tutti i tipi di terreno e amano il sole. Per quanto riguarda le piante di fragole, non tollerano terreni troppo umidi e calcarei. Pertanto, preferire un terreno argilloso.

In ogni caso, scegli un terreno soleggiato e precedentemente pulito. Per raccolti di qualità, aggiungi letame al tuo terreno.

Cura

In autunno, dopo la semina, aggiungere uno speciale fertilizzante per fragole o frutti rossi come Solabiol Liquido Aromatiche e Piccoli Frutti al dosaggio di 1 tappo in 3 litri di acqua ogni 15 giorni. I cespugli di bacche rosse sono molto sensibili agli attacchi dei parassiti.

Diserbare regolarmente il terreno e preferibilmente pacciamarlo.

In estate, annaffiare regolarmente, evitando di annaffiare le foglie. Non bagnare il fogliame a rischio di attirare parassiti.

Puoi aggiungere una piccola rete protettiva per proteggere i tuoi frutti da uccelli o altri predatori.

Puoi potare i tuoi arbusti rimuovendo rami vecchi, secchi e danneggiati che non producono più frutti.

Raccolto

Le bacche vengono raccolte man mano che la stagione avanza e in base alle proprie esigenze. Sono difficili da preservare. A seconda della specie, è possibile raccogliere da giugno a ottobre, prima del primo gelo.

Le bacche vanno raccolte lentamente e con attenzione, sono fragili, gesti troppo bruschi potrebbero danneggiarle.

Le piante vivono in generale 3 anni o più se sono molto ben mantenute.

2 min per leggere
Condividi